06 225418870
06 225411240
g.cupo@unicampus.it Prenota una visita

Dott. Gaetano CUPO - Oculista

CHERATOCONO

Cosa è Sintomi Diagnosi Trattamento

Cos'è il Cheratocono

La cornea è la finestra trasparente, a forma di cupola nella parte anteriore dell'occhio. Qui si concentra la luce che entra nel vostro occhio. Nel cheratocono la cornea si assottiglia e sporge come un cono. Questa modifica della forma corneale porta i raggi di luce fuori fuoco sulla retina. Di conseguenza, la vostra visione è sfocata e distorta, rendendo le attività quotidiane, come leggere o guidare, molto difficili.


cornea normale e cheratocono

I medici non sanno per certo perché le persone hanno il cheratocono. In alcuni casi, sembra esserci una causa genetica (tramandata nelle famiglie). Circa 1 su 10 persone con cheratocono hanno un genitore con cheratocono.

Il cheratocono inizia spesso nella tarda adolescenza, circa a 20 anni. I sintomi di visione lentamente peggiorano nel corso di un periodo compreso tra 10 e 20 anni.

Il cheratocono spesso colpisce entrambi gli occhi, e può portare a una visione molto diversa tra i due occhi. I sintomi possono variare in ogni paziente, e possono cambiare nel tempo.

Sintomatologia del Cheratocono

Nella fase iniziale, i sintomi di un cheratocono possono includere :

  • offuscamento della vista

  • visione leggermente distorta, in cui le linee rette appaiono piegate o ondulate

  • aumento della sensibilità alla luce e abbagliamento

  • arrossamento degli occhi o gonfiore

Nelle fasi successive, i sintomi del cheratocono spesso includono : visione più sfocata e distorta e aumento della miopia o astigmatismo (di conseguenza, potrebbe essere necessario nuove prescrizioni per occhiali spesso non essendo in grado di indossare lenti a contatto non potendole più inserire correttamente per via del raggio di curvatura) .

Il cheratocono impiega solitamente anni per passare dall’esordio alla fase tardiva. Per alcune persone, però, il cheratocono può peggiorare rapidamente. La cornea può gonfiarsi improvvisamente e iniziare ad opacizzarsi. Di conseguenza, la visione si fa sempre più distorta e sfocata.

Diagnosi del Cheratocono

Il cheratocono può essere diagnosticato attraverso un esame oculistico di routine.

Il vostro oculista esaminerà la cornea, e potrà misurare la sua curvatura mediante un esame che prende il nome di oftalmometria. Il vostro oculista può anche mappare la superficie della cornea utilizzando un computer speciale.

Questa immagine dettagliata mostra la condizione della superficie della cornea (topografia).


cheratocono topografia corneale

Trattamento del Cheratocono

Il trattamento del cheratocono dipende dai vostri sintomi.

Quando i sintomi sono lievi, la vostra visione può essere corretta con gli occhiali. In seguito potrebbe essere necessario indossare lenti a contatto rigide per aiutare a mantenere la corretta messa a fuoco.

Ci sono altri modi che il vostro oculista potrebbe proporvi per trattare il cheratocono :

  • Intacs : si tratta di un piccolo dispositivo curvo che il vostro oculista mette chirurgicamente all’interno della cornea. Intacs aiuta ad appiattire la curva della cornea migliorando così la visione.

  • Cross-linking : il vostro oculista utilizza una speciale luce UV e un collirio con riboflavina per rafforzare la cornea. In questo modo si contribuisce ad appiattire o irrigidire la cornea, preservandola da un ulteriore sfiancamento.

  • Trapianto di cornea : quando i sintomi sono gravi, il vostro oculista può suggerirvi un trapianto di cornea. Il vostro oculista sostituisce tutta o parte della cornea malata con tessuto corneale da donatore sano.