06 225418870
06 225411240
g.cupo@unicampus.it Prenota una visita

Dott. Gaetano CUPO - Oculista

CHIRURGIA DELLA CATARATTA

Preparazione Intervento Post Operatorio Video Domande e Risposte
Nella chirurgia della cataratta, la lente naturale opaca deve essere rimossa dall'occhio. Dopo di che, nella maggioranza dei casi una lente intraoculare (IOL) sostituisce la lente naturale per ripristinare la messa a fuoco del paziente.

cristallino normale
CRISTALLINO NORMALE

cristallino catarattoso
CRISTALLINO CATARATTOSO

Il momento per l’ intervento chirurgico di cataratta è spesso una decisione soggettiva, sulla base di quanto bene si è in grado di vedere durante le attività di routine. Potreste essere in grado di guidare, guardare la televisione e di lavorare al computer per alcuni anni, anche dopo la prima diagnosi di cataratta.

Tuttavia, se si ha la cataratta, si può iniziare a notare immagini sfocate e declino della chiarezza visiva, che non possono essere corrette con occhiali o lenti a contatto. I colori possono cominciare ad essere sbiaditi. Se la vostra funzione visiva è compromessa in modo significativo e diventa difficile per voi svolgere le normali attività quotidiane, potrebbe essere giunto il momento per la chirurgia della cataratta.

Preparazione per la Chirurgia della Cataratta

Una volta che voi e il vostro oculista avete deciso di rimuovere la cataratta, il chirurgo esamina nuovamente il vostro occhio. Per il periodo di tempo immediatamente prima e dopo l’intervento di cataratta, chiedete al vostro chirurgo se è necessario continuare i farmaci abituali e supplementi nutrizionali.

A titolo di esempio, un farmaco comune che tratta gli uomini con ingrossamento della prostata e farmaci simili noti come alfa-bloccanti, potrebbero causare problemi intraoperatori, come la Floppy Iris Sindrome (IFIS) durante chirurgia della cataratta. I pazienti in terapia con questi preparati devono informare il chirurgo prima di sottoporsi a chirurgia della cataratta.

È possibile che venga scelto un impianto con una lente intraoculare normale (monofocale) o una lente intraoculare multifocale per la sostituzione della lente naturale del vostro occhio.

La determinazione del tipo di IOL per voi idonea può essere basata su molti fattori, compreso il vostro stile di vita . Se siete interessati a correggere la presbiopia, che tutte le persone incominciano ad avere intorno all'età di 40 anni, potenzialmente si potrebbe ripristinare la capacità di vedere a tutte le distanze con una IOL multifocale.


cataratta lenti intraoculari (IOL)

Prima della chirurgia della cataratta, l'occhio viene accuratamente valutato in una visita oculistica preliminare per determinare la potenza corretta della lente intraoculare che verrà collocata all'interno del vostro occhio.

Se avete bisogno di rimuovere la cataratta in entrambi gli occhi, la chirurgia di solito sarà fatta su un solo occhio alla volta. Una procedura semplice per intervento chirurgico che dura circa 10 minuti. Tuttavia, si può rimanere nella struttura ambulatoriale per 90 minuti o più, perché il tempo supplementare sarà necessario per la preparazione e il recupero.

Almeno tre o quattro settimane in genere saranno necessarie tra gli interventi, in modo che il primo occhio abbia la possibilità di guarire ed essere valutato in un follow-up per eventuali problemi.

Cosa succede durante la chirurgia della cataratta?

La chirurgia della cataratta di solito viene effettuata in regime ambulatoriale. È possibile che venga chiesto di saltare la prima colazione ed evitare di bere liquidi, a seconda del momento della chirurgia. Inoltre, non truccarsi gli occhi il giorno dell'intervento. All'arrivo presso la struttura, vi verrà dato un collirio per dilatare le pupille e forse un sedativo per farvi rilassare. Un anestetico locale o topico ci permetterà di eseguire l'operazione.
La chirurgia della cataratta di solito viene effettuata in regime ambulatoriale. È possibile che venga chiesto di saltare la prima colazione ed evitare di bere liquidi, a seconda del momento della chirurgia. Inoltre, non truccarsi gli occhi il giorno dell'intervento. All'arrivo presso la struttura, vi verrà dato un collirio per dilatare le pupille e forse un sedativo per farvi rilassare. Un anestetico locale o topico ci permetterà di eseguire l'operazione.

La pelle intorno al vostro occhio sarà perfettamente pulita, e coperture sterili saranno disposte intorno l'occhio e la testa.

Sotto un microscopio operatorio, viene eseguita una piccola incisione nell'occhio. Il chirurgo, quindi rimuovere il cristallino opaco (la cataratta). Questa procedura può essere eseguita utilizzando un strumento che "acusticamente" rompe la cataratta (facoemulsificazione), e viene aspirata verso l'esterno dell'occhio.

In un altro metodo chirurgico, un getto d’acqua rompe meccanicamente il cristallino opaco in piccoli pezzi (aqualase) e si rimuovono direttamente dall'occhio attraverso una piccola incisione.

Il chirurgo inserisce una IOL dentro l'occhio per sostituire la lente naturale che è stata rimossa.


chirurgia della cataratta

La maggior parte delle incisioni utilizzate per la chirurgia della cataratta sono auto-chiudentesi. Tuttavia, occasionalmente, per alcune incisioni può essere necessaria la sutura.

Post-operatorio

Quando l'operazione è finita, il chirurgo rimuove il telo protettivo sopra l'occhio. Dopo un breve soggiorno nella zona di recupero ambulatoriale, sarà possibile lasciare il centro.

Avrete bisogno di somministrare un collirio, come prescritto dal vostro chirurgo, più volte al giorno durante le prime settimane. È inoltre necessario indossare una coppetta protettiva per gli occhi durante il sonno, per circa una settimana dopo l'intervento.

Almeno durante la prima settimana del recupero, è essenziale che si eviti :

  • Sollevamento intenso e attività pesante.

  • Piegarsi, l'esercizio e attività simili che potrebbero stressare il vostro occhio durante la guarigione.

  • L'acqua che potrebbe schizzare nel vostro occhio e causare un'infezione. Tenete gli occhi chiusi durante la doccia o il bagno. Inoltre, evitare di nuotare per almeno due settimane.

  • Qualsiasi attività (come il cambiamento lettiere per gatti) che esporrebbe l'occhio in guarigione a polvere, sporcizia o altri contaminanti che causano infezioni.

Anche se le istruzioni di base post-operatorie sono simili tra i chirurghi delle patologie oculari, ogni chirurgo può avere istruzioni di ripristino specifiche a seconda del risultato del vostro intervento chirurgico. Seguire sempre le istruzioni specifiche del vostro chirurgo, che riceverete prima della dimissione dalla struttura ambulatoriale.

Video Rimozione Chirurgica della Cataratta

Un servizio di approfondimento sulla rimozione chirurgica della cataratta, con la partecipazione del Dr. Gaetano Cupo, trasmesso da "TGR - Sportello Salute" su RAI3 :


video chirurgia della cataratta

Domande e Risposte

E' vero che devo aspettarmi che la mia visione cambierà dopo l'intervento di cataratta? Anche se scelgo una lente monofocale standard?

In un occhio sano, la nitidezza di visione è funzione di diverse caratteristiche: la superficie anteriore della cornea, il potere refrattivo della lente e la lunghezza del bulbo oculare. La chirurgia della cataratta emulsifica la lente dell'occhio permettendo ad una lente artificiale la sostituzione di questa all'interno del sacco capsulare. Il potere di messa a fuoco di questa lente artificiale può essere calcolato, all'interno di un piccolo grado di errore, sulla base di quello che voi ed il vostro oculista avete scelto nel pre-operatorio. Pertanto, se si vuole avere un'ottima visione a distanza si può fare questa scelta. Se si preferisce avere un'ottima visione da vicino si può scegliere questa opzione. Se si desidera avere un’ottima visione per lontano, mezza distanza e vicino è possibile fare anche questa scelta ma non con una lente monofocale standard. Tutto ciò dipende da diversi fattori, uno dei quali è il potere di messa a fuoco dell'occhio controlaterale in quanto devono essere mantenuti ragionevolmente bilanciati per evitare uno fastidioso squilibrio.

Mi sono operato diversi anni fa e non ho portato occhiali per la lettura o per la distanza. Ora, la mia visione sembra stia cambiando e il mio oculista mi ha raccomandato di indossare occhiali correttivi. E' normale tutto ciò?

Sì, questo può essere verosimilmente normale, a seconda del tipo di occhiali da vista. Non è così raro infatti che il potere di messa a fuoco di un occhio con impianto di lente artificiale possa cambiare nel corso del tempo. L'uso di occhiali, se necessario, sarebbe la soluzione definitiva. In rare occasioni la lente impiantata può dislocarsi o la capsula di contenimento contrarsi eccessivamente causando una significativa sfocatura. In questo caso, potrebbe essere necessario un approccio chirurgico al problema. Il vostro oculista può aiutarvi a capire meglio la ragione di tali modifiche.

Sono ipermetrope e porto gli occhiali multifocali. Mi sto per sottoporre ad intervento di cataratta e avrò un impianto con IOL corretta per la distanza. La mia visione da vicino sarà migliore o peggiore senza occhiali?

Sarebbe necessario leggere il vostro occhiale da vista prima di rispondere con precisione alla domanda. Comunque nella maggior parte dei casi, le persone ipermetropi saranno meno ipermetropi dopo la chirurgia della cataratta con impianto di lente monofocale e la maggior parte del tempo useranno gli occhiali necessari solo per la lettura e per il computer.

Se il rossore persiste due settimane dopo l'intervento di cataratta, può mio padre utilizzare acqua fredda per sciacquare il suo occhio?

In generale, l'acqua normale (di rubinetto o in bottiglia) non deve essere utilizzata per gli occhi. Diversamente le lacrime artificiali (collirio) sono l'opzione più sana da utilizzare in questa situazione. Un impacco freddo può essere utilizzato tuttavia su palpebre chiuse. Se il rossore sta peggiorando, in particolare se associato a dolore o ad un cambiamento nella visione, dovrebbe essere visitato dal suo oculista.

Ho la cataratta e ho recentemente notato che sto vedendo un alone sulla parte superiore dei fari di avvicinamento delle auto di notte e sto anche vedendo sdoppiate le parole sulla parte superiore quando cerco di leggere le scritte piccine alla televisione. Potrebbe essere la cataratta che causa il problema?

Assolutamente. La cataratta può causare sfocatura ed astigmatismo, che possono contribuire a questi sintomi. La cosa migliore da fare è vedere da un oculista per una valutazione completa e conoscere in tal modo le opzioni terapeutiche possibili.

Ho avuto un intervento chirurgico di cataratta nell'occhio destro 2 giorni fa. Il giorno dopo ho potuto vedere tutto, sia da vicino che da lontano. Ora il terzo giorno sembra che sia diminuita la vista, e anche se la "nuvolosità" è andata via, la visione non sembra così buona nè da vicino nè da lontano come lo era il primo giorno. È normale o mi devo preoccupare ?

Come i nuovi impianti oculari la vostra visione cambierà naturalmente un po' nelle prime 48/72 ore. Appena le cellule infiammatorie scompaiono l’edema (gonfiore) chirurgico si risolve, la vostra visione dovrebbe stabilizzarsi e il vostro chirurgo sarà in grado di giudicare se sarà necessaria la correzione degli occhiali o una terapia diversa rispetto allo standard post-operatorio.

Mi sono operata di cataratta. Quanto tempo devo aspettare prima di poter utilizzare il trucco sul viso e gli occhi?

Sempre meglio chiedere al vostro oculista, ma in genere, 1-2 settimane sono più che sufficienti.

Mi hanno detto che la chirurgia di cataratta non è consigliata quando sono presenti drusen o si è affetti da degenerazione maculare. La prego di dirmi che cosa è meglio fare.

La preoccupazione del suo curante di solito è che i problemi della retina (drusen, degenerazione maculare) possono essere la causa di un significativo deterioramento visivo e che la chirurgia della cataratta non sarebbe di grande utilità. Tuttavia, quando i due problemi sono presenti, è impossibile essere precisi circa la risposta a questa domanda. I pazienti affetti da cataratta veramente significativa e degenerazione maculare di solito possono beneficiare di una chirurgia della cataratta, tenendo altresì presente che l’impianto di IOL filtrate appositamente riduce in parte la progressione del danno fototossico indotto dalla luce solare.

Sono un paziente glaucomatoso, è possibile operarmi di cataratta?

Fermo restando che il glaucoma può presentarsi a qualsiasi età, le più comuni forme di glaucoma sono associati con l'invecchiamento. Analogamente, anche la cataratta, che è un‘opacità della lente naturale dell'occhio, è più spesso associata con l'invecchiamento. Pertanto, molti pazienti che hanno il glaucoma svilupperanno anche una cataratta e possono quindi beneficiare di una chirurgia in tal senso. Un paziente può decidere di sottoporsi ad intervento chirurgico di cataratta, quando la cataratta interferisce con la visione ed inizia ad interessare le normali attività quotidiane. Questo è diverso per ognuno a seconda di ciò che fa tutti i giorni e non c'è alcun momento giusto in cui una cataratta diventa "matura" e pronta per la chirurgia. Nella stragrande maggioranza dei casi, la chirurgia della cataratta migliorerà la visione sostanzialmente. Tuttavia, come per qualsiasi intervento chirurgico ci sono rischi inerenti alla chirurgia della cataratta e alcuni di questi rischi possono essere aumentati se si soffre di glaucoma. E 'importante discutere questi rischi ed i benefici della chirurgia con il vostro oculista.