06 225418870
06 225411240
g.cupo@unicampus.it Prenota una visita

Dott. Gaetano CUPO - Oculista

TRATTAMENTO LASER PER ROTTURE RETINICHE

La retina è uno strato di tessuto nervoso specializzato che riveste la parte posteriore dell'occhio permettendoci di vedere. L'interno dell'occhio è riempito di una sostanza gelatinosa chiamata vitreo.

Una rottura retinica si verifica quando vi è un rapporto anomalo tra il gel vitreale e la retina. In questo caso il gel vitreale può tirare la retina provocandone la rottura.

Se ci sono i vasi sanguigni in corrispondenza della rottura retinica, si verifica un’emorragia all'interno dell'occhio.

Quali sono le cause di una rottura retinica e chi è a rischio ?

Le rotture retiniche possono svilupparsi a qualsiasi età, ma tendono a verificarsi più comunemente nei pazienti anziani, tipicamente si verificano quando il vitreo si separa dalla retina. Questa separazione è un naturale processo d’invecchiamento nell'occhio e si chiama distacco posteriore di vitreo (DPV). La maggior parte dei DPV a lungo termine non causano danni, ma in alcuni individui i DPV esitano in rotture retiniche. Queste sono più frequenti in pazienti miopi, dopo un trauma diretto all'occhio, o in condizioni in cui vi è una tenacetrazione tra la retina ed il vitreo. Le rotture sono anche più comuni nelle persone che hanno una storia di precedente lacerazione della retina o una storia familiare di rotture retiniche o distacchi.

Come vengono trattate le rotture retiniche?

I piccoli fori e le rotture sono di solito trattati con la chirurgia laser. La procedura viene eseguita in ambulatorio mediante anestesia locale. Il Laser viene utilizzato per creare piccole ustioni lungo tuttala rottura retinica. La guarigione che si verifica dopo il laser esita in punti di saldatura della retina e ne impedisce l’avanzamento verso un potenzialmente distacco della retina.

laser per rotture retiniche

Che cosa devo fare dopo?

Poiché può essere necessario fino ad una settimana di tempo dopo il trattamento laserper sigillare la rottura retinica, è sempre raccomandato un periodo di ridotta attività per circa 10-14 giorni. È normale che luci lampeggianti o corpi mobili si continuino a vedere dopo la chirurgia laser. Poiché la maggior parte delle rotture retiniche si verificano nel contesto di un DPV, è possibile sviluppare un altra rottura retinica o un distacco entro poche settimane o mesi dopo la prima lacerazione. E’ molto importante che se si nota un grande aumento di mosche volanti, lampi o una perdita della visione periferica o laterale che si ritorni subito per un'altra valutazione dal vostro oculista.

Qual è l'impatto a lungo termine di una rottura retinica sulla mia visione?

La maggior parte delle rotture retiniche si verificano nella retina periferica, una parte della retina con la quale normalmente non siamo abituati a vedere. Pertanto, il più delle volte non ci sarà alcun cambiamento notevole nella visione periferica dopo la rottura o il trattamento laser. Il trattamento laser non tratta i corpi mobili o le luci lampeggianti, questi di solito si risolvono da soli in un periodo di settimane o mesi.